12 nov 2012

DIABOLIK: Il Re del Crimine compie 50 anni.


“Si prova una soddisfazione non del tutto pacifica (ma per questo più eccitante) nel parteggiare per il cattivo”. 
Umberto Eco 

Siamo nel 1962, a Milano in via Boccaccio 32: le sorelle Angela e Luciana Giussani inventano due personaggi a fumetti che ancora oggi sono perfettamente al passo coi tempi: Diabolik ed Eva Kant.
Il 1°numero di Diabolik esce senza il nome completo delle due ideatrici del fumetto perché, in una Milano ancora perbenista e moralista, il fatto che due donne osassero pensare a un criminale così moderno e ben delineato, poteva essere ritenuto scandaloso; ai tempi la lettura del fumetto era screditata e criticata, figuriamoci se il soggetto è un ladro crudele con un'unica passione: la sua fedelissima Eva; forse è questo il motivo che ha stimolato un gran pubblico femminile.
Ma niente poteva fermare il Re del crimine: il formato permetteva in qualsiasi situazione di nascondere il fumetto trai giornali, fingendo una lettura diversa. Nel tempo Diabolik assunse un connotato accattivante perchè diabolico ma profondamente passionale; cosa che ai tempi nella visione più classica, non era ancora accettato come valore aggiunto.   
É la stessa Milano che, nel 2012, celebra i 50 anni del re del crimine con la mostra «Cinquant'anni vissuti diabolicamente», che resterà aperta fino al 21 novembre al Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia. Tecnologia, innovazione e creatività sono caratteristiche da sempre presenti nelle avventure del «Re del Terrore», ecco perché il Museo ospita numerosi cimeli di grande interesse per gli appassionati: scritti, bozze, le tavole originali dei primi numeri, una copia dell’introvabile e preziosissimo numero 1 del 1962 e soprattutto trionfa la bellissima Jaguar E-type coupè del '61, simbolo di questo "non-supereroe" a fumetto.

Di notevole importanza la parte multimediale della mostra: alcuni monitor mostrano filmati d’epoca, il trailer del film Diabolik del 1968 girato da Mario Bava. Saranno presenti anche totem interattivi per permettere di interrogare la banca dati della redazione alla ricerca di curiosità, di episodi o nomi apparsi nei quasi 800 albi pubblicati fino ad oggi.


12.10.2012
DATI FROM: IL GIORNALE / PANORAMA

1 commento:

  1. Mmmm...adesso si spiegano un sacco di cose

    RispondiElimina